Chiamaci allo 0445.521144 e scrivici a info@nextindustry.net

Susanna Bauer e la fragile bellezza delle sculture di foglie uncinetto

Susanna Bauer e la fragile bellezza delle sculture di foglie uncinetto

Nonostante lavori con i bordi rigidi di grandi figlie di magnolia seccate, Susanna Bauer è in grado di aggiungere dei piccolissimi abbellimenti di cotone all’uncinetto, creando così delle affascinanti sculture che uniscono il mondo naturale con quello artificiale. La fragilità del materiale stesso, cioè foglie secche, è abbastanza inusuale da attirare l’attenzione quando si incontrano questi minuscoli interventi: un’occhiata più vicina rivela come i punti della Bauer siano quasi perfetti, un vero lavoro di pazienza erculea. Molti dei suoi lavori sono sorprendentemente intenzionali, come se le piante fossero cresciute naturalmente così, mentre altre creazioni sono più giocose, presentando aggiunte o sottrazioni che riorganizzano una foglia ordinaria in modi inaspettati.

Aligning-side-viewphoto_art-photographers.co_.uk_

Centeredphoto_art-photographers.co_.uk_

Inner-Circledetailphoto_art-photographers.co_.uk_uncinettoInternal-Workingsphoto_artphotographers.co_.uk_Resurgence-l-detailphoto_art-photographers

Di seguito potete vedere tutte le nuove sculture create negli ultimi mesi. Susanna Bauer al momento sta tenendo un’esibizione intitolata “Lavori di foglia” (Leaf Works) presso il Centre for contemporary art and the natural world a Exeter, fino al 26 maggio. Inoltre, l’artista ha messo in mostra le proprie creazioni, includendo nuovi lavori, alla Muriel Guépin Gallery (dall’11 marzo al 16 aprile), in un’esibizione intitolata “Ordine naturale” (Natural order).

Potete scoprire di più sul lavoro dell’aficionada tedesca dell’uncinetto sul suo sito.

Trans-Plant-No.19photo_artphotographers.co_.uk_

Susanna-Studiophoto-by-Rebekah-TaylorAdornment.Vl_.photo_art-photographers.co_.uk_Moon-Vlllphoto_art-photographers.co_.uk_

Aligningphoto-_art-photographers.co_.uk_

Resurgence-llphoto_art-photographers.co_.uk_

Fonte per l’ articolo su This is Colossal.