Chiamaci allo 0445.521144 e scrivici a info@nextindustry.net

La crescita e frammentazione nel flessibile forniscono qualcosa a cui pensare

La crescita e frammentazione nel flessibile forniscono qualcosa a cui pensare

Gli imballaggi flessibili, specificatamente pouches e bustine, stanno ultimamente ricevendo il favore di diversi consumatori in tutto il globo; offrendo forme uniche, componenti funzionali e una generale convenienza che risponde a precise esigenze, demografiche e geografiche, le pouches stanno letteralmente e figurativamente facendosi in quattro per trovare nuove applicazioni e rendere soddisfatta una cerchia di consumatori sempre crescente. Diversamente dal altri formati competitivi, le pouches vengono sempre più riconosciute come uno dei formati di imballaggio più versatili al momento: questo significa che la categoria, sia per forma che per funzione, sta diventando estremamente frammentata, e questo potrebbe essere una buona notizia per convertitori e per i proprietari di marche in cerca di innovazione e differenziazione.

Natura Sou body lotion 72 dpi

Il Global New Products Database di Mintel (GNPD) mostra una crescita generale del 34% tra il 2009 ed il 2013 tra i lanci di nuovi prodotti per gli alimenti tra tutti i tipi di imballaggio flessibile negli Stati Uniti; durante il 2013 nel Regno Unito, il 37% di lanci di nuovi prodotti per gli alimentari erano in imballaggio flessibile. C’è stata una crescita marcata di lanci di cibo imballato in stand up pouches nel 2013, un trend che è continuato nei prime tre mesi del 2014 secondo il Food Packaging Report di Mintel UK, pubblicato nel maggio 2014: in Brasile, l’uso di imballaggi flessibili per il cibo è cresciuto del 24% anno per anno dal 2012 al 2013, mentre la Cina ha riscontrato una crescita dell’8%.

Su scala globale, l’uso di pouches per gli snack è cresciuto del 7% tra il 2012 ed il 2013, mentre per salse e condimenti del 20%; i settori in cui il flessibile si è imposto sono i piatti di contorno ed il cibo per neonati, crescendo rispettivamente del 58% e 102% nello stesso lasso di tempo, mentre tra il 2009 ed il 2013 il cibo per animali ha incrementato del 32% l’uso di imballaggio flessibile.

Cardboard-Pouch 72 dpi

Nell’ultimo decennio i flessibili, specificatamente le pouches, si sono appropriati di una grossa quota in categorie precedentemente dominate dai formati rigidi, e sono stati accettati dai consumatori statunitensi, gli ultimi a cedere all’uso di pouches per tutto, da olio per motori alle olive; questo è avvenuto principalmente per le forme specifiche per funzione e marchio, per l’attenzione alla funzionalità d’asporto (particolarmente per i prodotti per bambini) e per la possibilità di ricarica.

 

Fonte per l’articolo su packagingdigest.com